Thu. Oct 21st, 2021

 

Le tre principali città italiane che sono Roma, Milano e Napoli devono affrontare nuove norme sul coprifuoco per combattere il rapido aumento dei casi di covid-19. Il coprifuoco da mezzanotte alle 5.00 è iniziato il 22 ottobre e dovrebbe durare 30 giorni. L’ordinanza è stata firmata dal governatore regionale Nicola Zingaretti, gravemente ammalato di covid-19 nelle prime settimane della pandemia.

Il governatore della Campania, la regione meridionale che comprende la città densamente popolata di Napoli, ha ordinato ai cittadini di rimanere a casa dalle 23:00. a poco prima di iniziare il giorno successivo. Lo stesso tipo di coprifuoco è ordinato in Lombardia, dove i casi sono in aumento nella sua città principale, Milano, entrerà in vigore giovedì sera.

Dopo la mezzanotte, i residenti devono lasciare la casa solo per motivi urgenti come salute, lavoro o altre necessità. Dovranno portare con sé un modulo di “autodichiarazione”, o autocertificazione, per convalidare la presenza in strada. Chiunque venga scoperto durante quelle ore senza un motivo adeguato dovrà affrontare multe di € 400 – € 3.000, secondo i rapporti.

Oltre al coprifuoco, le nuove regole includono sforzi per aumentare l’apprendimento a distanza nelle scuole superiori e nelle università e supportare la rete ospedaliera covid-19 della zona.

I regolamenti suggeriscono la chiusura della maggior parte dei centri commerciali e dei negozi di medie e grandi dimensioni nei fine settimana, anche se ci saranno eccezioni per i negozi che vendono cibo. Oltre alle restrizioni a livello nazionale in Italia su bar e ristoranti senza servizio al tavolo, che devono smettere di servire alle 18:00, ai negozi piemontesi e persino ai distributori automatici è vietato vendere liquori tra le 21:00 e le 7:00 poiché la zona è in preda alla vita notturna.

Uno dei principali esperti di salute pubblica in Italia ha avvertito che le più grandi città italiane hanno ormai così tante depravazioni che trovare e testare non sono più sufficienti per contenere in modo efficiente l’ondata. Mentre il primo ministro Giuseppe Conte ha consigliato alle persone di “limitare i viaggi non necessari”, ha insistito sul fatto che l’Italia potrebbe evitare un altro blocco nazionale.

By Geeta

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Translate »